La settimana attuale 100 anni fa!

Symbolbild: Menschenschlange vor einem Lebensmittelgeschäft
Menschenschlange vor einem Lebensmittelgeschäft (Bundesarchiv, Bild 183-R00012 CC-BY-SA 3.0)

Bimbi tirolesi in Baviera

Un presagio degli sfollati della seconda guerra mondiale

I titoli del quotidiano Innsbrucker Nachrichten del 19.7.1918 mettono a luce il dramma di quei giorni:
"Prezzi massimi per pere, mele, prugne e susine"
"Fame presso la clinica ostetrica"
"In fila per il latte nella Innstraße ieri svenute due signore"

Erano in primis i bambini a patire particolarmente la fame, motivo per cui la Deutsche Mittelstandsbund für Tirol organizzó il trasporto di bimbi tirolesi in Baviera, un presagio delle "Kinderlandverschickungen" nel secondo conflitto mondiale, che videro centinaia di migliaia di bambini delle cittá mandati in campagna per sfuggire ai bombardamenti e avere una nutrizione migliore. Le Innsbrucker Nachrichten del 19 luglio scrivono:

"Le numerose iscrizioni per questa opera di soccorso per i bambini - oltre 700 bimbi solo presso i nostri uffici [a Innsbruck] - mostrano chiaramente quanto vi sia ancora da fare, nonostante vari lodevoli sforzi anche da parte di altre organizzazioni, per migliorare almeno di un po' la situazione alimentare della nostra prole. Ancor piú grati dobbiamo quindi essere del cordiale aiuto dei bavaresi, nostri vicini e fratelli. Le autoritá aiuteranno in tutti i modi questi sforzi, mentre le ferrovie acconsentiranno viaggi di andata e ritorno gratuiti."

(Immagine: fila davanti a un negozio di alimentari - fonte: Bundesarchiv, Bild 183-R00012  CC-BY-SA 3.0)



[18.07.2018 Thomas Sinha]

Altri articoli di questa categoria