La settimana attuale 100 anni fa!

Bozner Nachrichten 25.3.1919

Silenzio imposto

Regole severissime per i giornali

Appena arrivate in Sudtirolo, le autorità militari italiane iniziarono a censurare severamente i giornali. Inoltre, iniziarono ad imporre la pubblicazione di certe notizie. Se questo non avveniva, le conseguenze potevano essere drastiche: per un’intera settimana, dal 18 al 23 marzo, non poterono essere distribuiti né il quotidiano Bozner Nachrichten, né il Der Tiroler. Il 25 marzo ambedue erano nuovamente disponibili. Sulla prima pagina in alto spiccava l’annuncio [in lingua tedesca] delle autorità militari

“A tutte le redazioni dei giornali bolzanini.
Sua Eccellenza, il governatore di Trento, generale d’armata Pecori-Giraldi ha autorizzato il provvedimento che la distribuzione dei quotidiani ‘Tiroler’ e ‘Nachrichten’ dovrà essere sospesa fino a quando non saranno pubblicate le notizie riguardanti l’elargizione dei proventi del concerto di beneficenza e il bando per le borse di studio per studenti presso università italiane.
Il commissario civile:
Peterlongo”


Il 26 marzo ambedue i giornali bolzanini nuovamente non vennero distribuiti, per poi uscire nuovamente il 27 marzo senza spiegazioni per il nuovo silenzio imposto.

Nonostante la censura italiana sempre più rigorosa, soprattutto dopo l'ascesa del fascismo, i due quotidiani bolzanini Der Tiroler e Bozner Nachrichten vennero pubblicati fino ad ottobre 1925.






Immagine: Bozner Nachrichten del 25.3.1919



[27.03.2019 Thomas Sinha]

Altri articoli di questa categoria