La settimana attuale 100 anni fa!

Parlament, Wien ca. 1900

"La rappresentanza politica del Sudtirolo"

Otto deputati per il Sudtirolo tedesco

Il 16 febbraio 1919 i cittadini della Repubblica dell'Austria tedesca votarono il loro parlamento. I sudtirolesi avevano il diritto al voto, ma solo una minoranza poté esercitarlo, dato che le forze d'occupazione spesso lo impedirono. Per questo il parlamento provvisorio austriaco a fine febbraio decise di assegnare gli otto seggi in parlamento spettanti al Sudtirolo in base ad una formula per la ripartizione - il risultato era: sei cristiano-sociali, un liberale e un socialdemocratico.

Ad inizio aprile 1919 il parlamento neoeletto decise la formula finale per la ripartizione. Il quotidiano Innsbrucker Nachrichten del 4 aprile 1919 scrive:
"Vienna, 3 aprile. Stamane la commissione per la rappresentanza politica dei territori occupati ha deliberato la nomina dei deputati per il Sudtirolo e la Stiria meridionale, dove il 16 febbraio vi sono state parzialmente delle elezioni. É stata concordata una formula per la ripartizione, che suddivide i tre mandati della Stiria meridionale sui tre partiti, mentre degli otto mandati del Sudtirolo tedesco, cinque saranno assegnati ai cristiano-sociali, due ai socialdemocratici e uno ai liberali. [...]"





Immagine: Il parlamento a Vienna





[04.04.2019 Thomas Sinha]

Altri articoli di questa categoria