La settimana attuale 100 anni fa!

Blick auf Bozen, 1899
Veduta su Bolzano, 1899

Scandalo all'ospedale di Bolzano

Cinque persone in carcere

Durante la prima guerra mondiale milioni di uomini dovettero stare lontani da casa per mesi o persino anni. Questa situazione aveva favorito la mobilità sessuale degli uomini, fatto che ebbe effetti anche sulla prostituzione.[1]

Il quotidiano Der Tiroler del 18 luglio 1919 scrive:
"Alcune donne, ricoverate all'ospedale pubblico di Bolzano su disposizione dell'ufficiale sanitario, si sono comportate in modo talmente sfacciato, dato spettacolo di sé, importunando non solo i pazienti dell'ospedale, ma anche pedoni in strada. Dato che gli ammonimenti dei medici e delle forze dell'ordine non hanno prodotto cambiamenti del comportamento, le peggiori cinque sono state punite con detenzione in cella oscura e razioni ridotte. Sembra che la condotta generale di queste donne sia ora migliorata."





[1] Oswald Überegger, Krieg als sexuelle Zäsur? Sexualmoral und Geschlechterstereotypen im kriegsgesellschaftlichen Diskurs über die Geschlechtskrankheiten. Kulturgeschichtliche Annäherungen, in: Der Erste Weltkrieg im Alpenraum. Erfahrung, Deutung, Erinnerung, Hermann J. W. Kuprian/Oswald Überegger (ed.), Innsbruck 2006, pagg. 351–366, pag. 353.





Immagine: Veduta su Bolzano, 1899 – public domain





[18.07.2019 Thomas Sinha]
Um diesen Artikel auf Deutsch zu lesen, bitte hier klicken

Altri articoli di questa categoria