La settimana attuale 100 anni fa!

Trauerkranz
Corona funebre

Corone malgradite

Rabbia a Vipiteno

I rapporti dei sudtirolesi con le autorità e le forze d'occupazione italiane rimasero tesi anche un anno dopo l'armistizio, dato che queste non conoscevano le particolarità culturali e linguistiche della popolazione locale.

Il quotidiano Allgemeiner Tiroler Anzeiger - pubblicato a Innsbruck - il 7 novembre 1919 scrive:
"Il giorno dei morti, le tombe dei cittadini [di Sterzing/Sterzen/Vipiteno] sono state ornate con fiori, mentre nessuno curava le tombe dei 15 alpini, deceduti in un incidente ferroviario, nonostante un battaglione di alpini sia stanziato a Sterzing. Anime compassionevoli hanno deciso di ornare anche queste tombe con corone nero-gialle e nero-rosso-dorate. Ah! Finalmente gli italiani, che finora non si erano presi cura dei loro motri, si sono mossi! Con mano tremante dalla rabbia - scrive [il quotidiano trentino] 'Libertà' - si sono lanciati sulle tombe per strapparne le corone. La popolazione tedesca ha osservato questo comportamento con sorrisi pieni di compassione - motivo per cui la 'Livertà' chiede l'intervento della polizia."






Immagine: corona funebre

 

 


[07.11.2019 Thomas Sinha]

Altri articoli di questa categoria