La settimana attuale 100 anni fa!

Apothekerschrank
armadio da farmacista

"Medicinali per bambini viennesi"

Il Sudtirolo aiuta Vienna

Anche dopo la prima guerra mondiale in tutta l’Europa centrale scarseggiavano i viveri. I tirolesi ne soffrivano, ma ben peggio stavano gli abitanti delle grandi città. Per questo venne organizzata un'azione umanitaria che prevedeva l'accoglienza temporanea di bambini viennesi da parte di famiglie sudtirolesi. In questo modo i bambini denutriti potevano rimettersi in forze. Nel dicembre 1919 i primi piccoli viennesi arrivarono a Bolzano. Moltissimi sudtirolesi sostennero i bimbi bisognosi-

Il quotidiano Bozner Nachrichten del 9 gennaio 1920 scrive:
"Medicinali per bambini viennesi.
I signori farmacisti di Bolzano e Gries si sono dichiarati disposti ad offrire il prezzo ridotto (prezzo da cassa mutua) per ricette emesse per bambini viennesi. Sulla ricetta il medico dovrà scrivere: 'Per -nome -, bambino viennese presso - nome - ' Da questo prezzo ridotto sono però esclusi bendaggi e prodotti speciali."





Immagine: Armadio da farmacista nella Farmacia Madonna a  Bolzano - Thomas Sinha

 

 

[09.01.2020 Thomas Sinha]

Altri articoli di questa categoria