La settimana attuale 100 anni fa!

Ein Wiener Mädchen (ganz rechts) mit ihrer Südtiroler Gastfamilie
Una ragazzina viennese (prima a destra) con la sua famiglia ospitante sudtirolese

Accoglienza di bambini denutriti

Il Sudtirolo aiuta Vienna e Innsbruck

Dopo la Grande Guerra, in molte regioni europee scarseggiavano i viveri. La fame era particolarmente grave nelle metropoli. Per questo motivo molte famiglie sudtirolesi accolsero bambini viennesi per rimetterli in forze - anche se i sudtirolesi stessi non disponevano di molti generi alimentari. Oltre ai viennesi anche i nordtirolesi pativano la fame, soprattutto a Innsbruck. Molte famiglie bavaresi accolsero bambini tirolesi per rifocillarli.
Presto anche i sudtirolesi ospitarono dei bimbi denutriti di Innsbruck.

Il quotidiano bolzanino Der Tiroler del 15 febbraio 1920 scrive:
"Azione umanitaria per i bambini viennesi. Con il quarto convoglio ferroviario in arrivo tra l'8 e il 16 marzo arriveranno anche 100 bambini di Innsbruck.  Gli affidatari per i bambini di Innsbruck si presentino entro il 20 febbraio presso la cancelleria della Kinderhilfsaktion Bozen [Organizzazione di sostegno per l'infanzia] presso la palestra di via Vintler."






Immagine: Steffi di Vienna (a destra) con la famiglia ospitante Tiefenthaler, Montan/Montagna - Foto (c): Montaner Dorfbuch

 

 



[15.2.2020 Thomas Sinha]

Altri articoli di questa categoria