La settimana attuale 100 anni fa!

Holzstapel
Catasta di legna

Danni al bosco

Rabbia a Igls

La crisi economica nel dopoguerra comportava notevoli difficoltà per molti tirolesi a nord e a sud del Brennero. La gente era preoccupata sia per l'approvvigionamento altimentare che quello con combustibili. Tanti andavano nei boschi per rifornirsi con legname - questo ovviamente dispiaceva ai proprietari dei boschi.

Come già nell'anno precedente, anche nel 1920 l'associazione dei proprietari del bosco di Igls si lamentava delle persone - in gran parte di Innsbruck - che veniva a raccogliere legna senza alcun riguardo. Il quotidiano Allgemeiner Tiroler Anzeiger del 4 giugno 1920 scrive:
"Danni al bosco di Igls. [...] Negli ultimi tempi il nostro bosco è stato danneggiato da persone, venute a raccogliere legname, causando danni per centinaia di corone. Ovviamente è concesso raccogliere i rami caduti a terra. Ma ci sono alcuni che tagliano grossi quantitativi di legna ancora verde. Con centinaia di persone che entrano nel bosco ogni settimana, è ovvio che questi danni sono ingenti. L'associazione dei proprietari del bosco di Igls ha imposto nuove regole: Ogni carretto carico di legname verde verrà confiscato insieme agli attrezzi usati e l'autore verrà denunciato per furto di legname."






Immagine: Catasta di legname





[4.6.2020 Thomas Sinha]

Altri articoli di questa categoria