La settimana attuale 100 anni fa!

Transatlantico Principessa Mafalda
Uno dei più utilizzati per le emigrazioni in Sudamerica nei primi 30 anni del Novecento, poi affondato. Fonte: archivio privato

Emigrazione

Per chi intende emigrare al Canadà

Il secolo scorso ha visto molti dei nostri conterranei emigrare verso terre lontane. Il Nuovo Trentino del 9 settembre 1921 spiega quali sono i passaggi e le carte necessarie per poter emigrare in Canada.

Questo quanto riportato sul quotidiano:

“Il Segretario Trentino d'emigrazione informa coloro che intendono di emigrare nel Canadà che è stata organizzata l'istituzione di una nuova linea bimestrale transoceanica diretta fra Trieste e quel paese. Il nolo per gli emigranti che viaggiano in terza classe è stato fissato provvisoriamente in lire 1.950.
I documenti richiesti sono i seguenti:
1. Passaporto regolare per il Canadà; non occorre il visto d'un Consolato inglese.
2. Certificato penale di data recente e nullo.
3. Certificato di sana e robusta costituzione fisica e il certificato di immunità da qualsiasi difetto fisico e di recente vaccinazione; questi certificati devono essere vidimati dal sindaco.
4. Questionario solito redatto e firmato dal partente e conforme al modello che fornirà il Segretariato.
La scorta di denaro è fissata in 250 dollari, però per i contadini, i domestici e i figli e le mogli che raggiungono i parenti nel Canadà, può essere limitata a 25 dollari. Non si pagano tasse di sbarco. Tutti i passeggeri devono essere provvisti del biglietto di prosecuzione dal porto di Quebec (o Monreal) alla loro destinazione finale. Non sono ammessi al viaggio in quel paese gli analfabeti e nemmeno coloro che si rechino agli Stati Uniti. Il Segretariato trentino darà ai richiedenti tutti i desiderati schiarimenti".

Astrid Panizza

panizza.astrid@gmail.com

Altri articoli di questa categoria