Accadeva questa settimana 100 anni fa

Luci
Fonte: Pixabay

Aumento dell'energia elettrica

Questa settimana il tema affrontato nella rubrica "Accadeva questa settimana 100 anni fa" è attuale anche ai giorni nostri. Un articolo pubblicato sull'Innsbrucker Nachrichten del 16 marzo 1922, infatti, parla dell'aumento dei prezzi dell'elettricità, situazione simile a quella che, purtroppo, stiamo vivendo anche noi in questo periodo.

Questo quanto riportato dal giornale:

«I lettori ci hanno scritto a proposito dell'aumento dei prezzi dell'elettricità: "Le compagnie municipali sanno come fare guadagni; bisogna dargliene atto. Oltre all'aumento del prezzo di base dell'elettricità addirittura del doppio rispetto al passato, ora i costi per i contatori vengono addebitati ai clienti, che in cambio possono buttare i radiatori elettrici! Le altre città producono energia dal carbone, per la costruzione dei loro impianti hanno speso molto di più che noi di Innsbruck; e noi adesso siamo obbligati ad adeguarci alle loro tariffe dell'elettricità - questa è la logica della Società Elettrica di Innsbruck! Ma essa dimentica completamente che noi abbiamo l'energia idroelettrica gratis! Perché non sono state aumentate le tariffe dell’energia elettrica alla fabbrica di acido nitrico di Patsch? Questa domanda è stata già posta diverse volte ma si attende ancora una risposta. Anche le tariffe per il gas di recente sono state nuovamente aumentate, e non di poco. Dobbiamo quindi chiederci se l'azienda è al passo con i tempi, e in particolare se il calore di scarto, che ha un valore di tutto rispetto, viene in qualche modo messo a frutto? Abbiamo sentito  ripetutamente parlare di proposte molto pratiche che stanno avendo successo altrove, quindi perché qui non accade lo stesso? Da tempo ci aspettavamo un segno di vita a questo proposito dal nostro consigliere comunale di riferimento. Finora, purtroppo, invano!"».

Astrid Panizza

panizza.astrid@gmail.com

Altri articoli di questa categoria